Archivio per Marzo, 2006

29 Mar

OBIEZIONE VOSTRO ONORE

Pubblicato da Blog Admin


The beginning

Peppino aveva le idee confuse ma una cosa gli era chiara, chiarissima.
Lui il militare non l?avrebbe fatto.
Voleva usare quei 12 mesi per fare qualcosa di utile. Una cosa sapeva fare bene, stare insieme ai ragazzi e trasmettere loro entusiasmo. Era in cerca di un ente che si occupasse di case famiglia e non fece fatica a mettersi in contatto con un?associazione che aveva molte case famiglia in tutta Roma. Una volta inviato il curriculum venne contattato direttamente dall?associazione che facendo richiesta nominale al distretto militare si assicurò la sua collaborazione per la durata della leva.

Dopo alcune settimane arrivò il giorno.

Tornando a casa dal teatro, una cartolina azzurra faceva bella mostra nella cassetta della posta. Azzurra come il cielo di Roma nel mese di giugno. Azzurra come la maglia della nazionale che stava ultimando la preparazione in vista dei mondiali USA 94.

?Presentarsi il 16/06/1994 alle 9:00 in Via F.lli Laurana, 182 ? Roma.?

Ad accoglierlo c?era il direttore dell?Associazione, un sacerdote giovane dall?aspetto bonario (mai fidarsi dell?apparenza) e un po? di ragazzi fra i 9 e i 15 anni. Padre Giovanni, gli spiegò che avrebbe svolto il suo servizio civile nella casa famiglia di Via Perfetti. La scuola era appena terminata e si sarebbe preso cura assieme ad altri obiettori del coordinamento delle attività vacanziere e ricreative dei ragazzi. Salirono in macchina per andare a Via Perfetti, quartiere Montagnola. L?asfalto si deformava sotto il peso delle scarpe e non gli sembrò vero di trovare un po? d?ombra fra le palazzine del comprensorio.
Condominio esterno giorno
Le signore coi carrelli della spesa chiacchieravano amabilmente sotto il pino, il portiere con la camicetta a quadri sbottonata che lasciava intravedere la canotta a costine era svaccato su una sedia fuori la guardiola e dei giovanotti in vacanza, Corriere dello Sport alla mano, vagheggiavano chissà quali acquisti per la loro squadra del cuore.
La frescura dell?androne faceva da contraltare alla temperatura interna di Peppino. Cercava di darsi un contegno, di tenere a freno il battito del cuore. La sensazione era la stessa di quella dell?attesa per un esame, un pathos con la stessa intensità di quando sei seduto in macchina ad aspettare lei al primo appuntamento.
Aprì la porta Antonio, un uomo barbuto dall?età indecifrabile. Capelli lunghi piuttosto unti e occhi che non promettevano niente di buono. Peppino pensò che sarebbe potuto essere un francescano aspirante serial killer, mentre invece era un laico, ex carabiniere e inspiegabilmente alla guida di una struttura che nella norma viene affidata ad una coppia. Strano.
Dopo le presentazioni di rito e la conoscenza chiassosa coi ragazzi, Padre Giovanni e Antonio si ritirarono in una stanzetta insieme a Peppino per illustrargli le sue mansioni. Avrebbe marcato a uomo Lollo, 12 anni, un amore viscerale per il pallone e una preoccupante inclinazione al furto della paga di Alex, ospite 17enne della casa famiglia che lavorava come barista presso un albergo. Oltre all?attrazione per il denaro altrui, Lollo aveva nel suo palmares tentativi di fughe da due istituti.
?Cominciamo bene? pensò Peppino fra se e se.
(continua)

17 Mar

Slainte!

Pubblicato da Blog Admin


Questa è…
per chi conserva nel cuore un pezzetto dell’Isola di Smeraldo
per Bono e per Larry
per Adam e The Edge
per Bobby e per un giorno della sua vita
per Dolores e Sinead
per i pub di Temple bar
per il verde sconfinato del Connemara
per le ostriche di Galway
per il fumo dentro i lounge bar
per la pietra di Blarney e tutto ciò che ne consegue
per Bebbo
per Paola e per Ferruccio
per il cielo che muta con velocità impressionante
per l’accoglienza che ho ricevuto
per gli occhi di mare e le lentiggini
per Nuala e per Richard
per la schiuma densa della Guinness
per la Liffey e Half Penny bridge
per la strada che conduce a Tipperary
per chi ancora sta aspettando Godot
per chi non ha trovato ancora un Pigmalione
per la Harp e la Kilkenny
per Roddy e per Joseph
per Il Rappresentante che sta In viaggio verso casa
per Paddy Clark e per tutte le donne che sbattono ancora negli spigoli
per Violetta occhi di mare e capelli rossi
per Gramigna che custodisce il suo claddagh ring come il tesoro più prezioso
per tutti quelli che potranno camminare liberamente dove le strade non hanno nome

15 Mar

Lettera dal Cavaliere Giallo

Pubblicato da Blog Admin


Caro Carlito,
so bene che ieri in prima serata tu e consorte vi siete sintonizzati sulla prima rete nazionale per la visione del più grande spettacolo mediatico degli ultimi due millenni.
Lo so perchè ho buoni agenti segreti (gli stessi che ho prestato a quel maldestro di Storace, che ahilui si è fatto cogliere con le mani nel sacco dai magistrati rossi, che sebbene rossi non sono poi così coglioni) e posso provarlo in ogni dove e in ogni quando.

Ma veniamo a noi, come al solito in questo blog si sovverte la realtà, mistificando i contenuti e invocando delle assurde regole. Le tesi bislacche dei tuoi post, indicano in maniera univoca la direzione di provenienza dei tuoi pensieri, retaggio di generazioni del tempo che fu, votate ad esclamazioni tipo: ‘Ha da venì Baffone…e quant’altro’ (e dico questo, scrivendo cazzate su un foglio bianco con la mia pennina argentata regalatami dall’amico Vladimir).

Il catastrofismo che alberga all’interno di questo blog è sinceramente un insulto alla democrazia e al liberismo individuale.

Errore altresì madornale, non trovo nei links un riferimento al sito del più grande musicista vivente, vale a dire Mariano Apicella.
Viva Bondi, Viva Letta vero dono di Dio all’umanita peninsulare.
Mi sia consentito di salutarti

Il cavaliere Giallo

PS: ‘Non so se hai notato che zazzera avevo ieri sera! Ho il miglior tricologo dell’Universo…mica cazzi!!!’

8 Mar

Match Point

Pubblicato da Blog Admin


Grande Woody.
Una Londra da sogno, partendo da un esclusivo tennis club per arrivare negli uffici dell?alta finanza.
Chris Wilton, ex tennista professionista stufo di girovagare per tornei, inizia ad insegnare in un circolo dell?alta società dove conosce Tom Hewett, figlio di un ricco imprenditore, e inizia a frequentare Chloe la sorella. Entra nelle grazie della famiglia Hewett che intravede in lui la fonte della felicità ritrovata di Chloe, ma invitato a passare un week-end nella loro casa di campagna si imbatte in Nola (Scarlett Johansson) fidanzata di Tom, aspirante attrice malvista dalla Signora Hewett. Chris è turbato dalla devastante sensualità di Nola e a fatica riesce a nascondere l?attrazione nei suoi confronti. Intanto le cose vanno avanti, il fidanzamento con Chloe arriva all?altare e, notizia delle notizie, Tom e Nola in seguito alle forti pressioni della famiglia di lui si lasciano.
Questa cosa scatena in Chris una tempesta di sentimenti che lo porterà sull?orlo del baratro. Seguire l?istinto e la passione significherebbe perdere il suo life-style decisamente agiato, ma intervengono degli eventi che lo inducono a prendere una decisione. E? sotto pressione, e deve fare in fretta.
E? di fronte al Match-Point e il suo colpo si stampa sul nastro, bisognerà solo vedere se la pallina rimarrà nel suo campo o rimbalzerà in quello avversario.
Woody Allen ha dimostrato nel corso degli anni di amare la tragedia greca e anche in questo film, puntualissimo, arriva il deus ex machina a mettere ordine. Ma stavolta è un deus ex machina particolare, il finale sembra scritto quando…

Buona visione a tutti

7 Mar

Una splendida canzone

Pubblicato da Blog Admin


…definirla canzone può sembrare riduttivo. Forse è semplicemente una fotografia di ciò che ci circonda. In ogni caso credo sia l’ennesimo gioiello poetico che Samuele Bersani regala a chiunque abbia orecchie per intendere.

Lo scrutatore non votante

Lo scrutatore non votante
è indifferente alla politica
Ci tiene assai a dire ?ohissa!?
Ma poi non scende dalla macchina

È come un ateo praticante
Seduto in chiesa alla domenica
Si mette apposta un po in disparte
Per dissentire dalla predica

Lo scrutatore non votante
È solo un titolo o un immagine
Per cui sarebbe interessante
Verificarlo in un indagine

Intervistate quel cantante
Che non ascolta mai la musica
Oltre alla sua in ogni istante
Sentiamo come si giustifica

Lo scrutatore non votante
È come un sasso che non rotola
Tiene le mani nelle tasche
E i pugni stretti quando nevica

Prepara un viaggio ma non parte
Pulisce casa ma non ospita
Conosce i nomi delle piante
Che taglia con la sega elettrica

Lo scrutatore non votante
Conserva intatta la sua etica
E dalle droghe si rinfresca
Con una bibita analcolica

Ha collegato la stampante
Ma non spedisce mai una lettera
Si è comperato un mangia-carte
Per sbarazzarsi della verità

Lo scrutatore non votante
È sempre stato un uomo fragile
Poteva essere farfalla
Ed è rimasto una crisalide

Telefonate al cartomante
Che non contatta neanche l?aldiquà
Siccome è calvo usa il turbante
E quando è freddo anche la coppola

Lo scrutatore non votante
Con un sapone che non scivola
Si fa la doccia 10 volte
E ha le formiche sulla tavola

Prepara un viaggio ma non parte
Pulisce casa ma non ospita
Conosce i nomi delle piante
Che taglia con la sega elettrica

Lo Fa svenire un po? di sangue
Ma poi è per la sedia elettrica

(Samuele Bersani)